Torna libero l’uomo che tagliò l’orecchio a Farouk Kassam

Torna libero l’uomo che tagliò l’orecchio a Farouk Kassam

Grazie ad uno sconto di pena, Matteo Boe, l’ex bandito sardo, facente parte dell’organizzazione Anonima sequestri, potrebbe essere scarcerato definitivamente il 25 giugno per buona condotta, dopo ben 25 anni di reclusione. Questo è quanto si apprende in queste ultime ore da fonti locali.

Ricordiamo a tutti i lettori che Matteo Boe, oltre ad essere colpevole del reato di Farouk Kassam , all’appello c’è anche il sequestro di Sara Nicoli e Giulio De Angelis. 

L’uomo chiamato in gergo “occhi blu”, anche se in realtà ha gli occhi marroni è colpevole di tre reati e non ha mai dimostrato segni di pentimento nonostante la sua vita ormai condotta in carcere per 25 anni.

Per uscire dal carcere ha usufruito dello sconto di pena per buona condotta. E’ stato lui a tagliare l’orecchio del povero Farouk per incitare la famiglia a pagare il riscatto del sequestro. Il bambino infatti venne rapito nella sua abitazione nel 1992 e lasciato libero 150 giorni più tardi.

Matteo Boe e i suoi reati

Boe è stato accusato di un altro reato nei confronti di Sara Niccoli, costatogli 30 anni di carcere ma di cui 5 gli furono condonati per buona condotta. Durante la sua permanenza in carcere si dedicò all’arte, e un suo disegno è diventato un francobollo usato dalle poste italiane.

Ma l’uomo è stato anche un latitante,  infatti nel lontano 1980 riuscì a scappare dal carcere con la complicità della compagna e approfittando della festa patronale riuscì a fuggire su un gommone. Ma la latitanza è durata fino al 1993. L’uomo è stato tratto in arresto durante un  soggiorno in Sardegna insieme alla compagna di allora e ai suoi figli. Venne incarcerato e gli vennero inflitti altri 4 anni di carcere.

Nonostante la sua vita fosse già turbolenta per via dei reati commessi, Matteo Boe ha subito un grave lutto: la perdita della sua cara figlia, la primogenita dei suoi tre figli, uccisa a soli 14 anni con una scarica di pallettoni dritta al petto, forse perchè scambiata per la madre. Ancora il suo colpevole non è stato trovato.

 

 

 

Torna libero l’uomo che tagliò l’orecchio a Farouk Kassam ultima modifica: 2017-06-08T18:37:44+00:00 da Nadia Conace
The following two tabs change content below.
Questa notizia è stata letta 94 volte

Altri Post

Commenta anche tu..