Cicciolina accusata di tentata truffa: l’ex pornodiva condannata a un anno di carcere

Cicciolina accusata di tentata truffa: l’ex pornodiva condannata a un anno di carcere

E’ finita al centro dell’attenzione mediatica, nelle ultime ore, la celebre ex attrice pornografica, cantante e politica ungherese naturalizzata italiana Ilona Staller particolarmente conosciuta con lo pseudonimo di Cicciolina, la quale stando a quanto emerso da alcune indiscrezioni sembrerebbe essere stata condannata a un anno di reclusione con l’accusa di tentata truffa ai danni di un’assicurazione. Nello specifico i fatti in questione, e di cui nelle ultime ore si sta davvero molto discutendo, risalirebbero ad alcuni anni fa, esattamente al 2011, quando l’ex pornodiva si recò al pronto soccorso dell’ospedale Villa San Pietro di Roma con una particolare ferita alla mano affermando di essere stata morsa da un cane, ma quel giorno sembrerebbe aver rifiutando di sottoporsi all’antitetanica.

Nei mesi successivi Ilona Staller ha però chiesto risarcimento danni alla Vittoria Assicurazioni presentando un certificato medico che la rendeva inabile al lavoro per un periodo di tempo di circa tre mesi. Tale certificato, stando a quanto emerso nelle ultime ore, portava la firma di un medico ovvero Giancarlo Strani il quale, in seguito ad alcuni accertamenti svolti dall’assicurazione precedentemente citata, è stato scoperto non iscritto all’Ordine dei Medici e che quindi, avrebbe compilato la documentazione “senza essere in possesso della relativa abilitazione”. L’assicurazione ha quindi deciso di sporgere denuncia nei confronti dell’ex pornodiva e del medico sopra citato e proprio nella giornata di ieri, martedì 9 maggio 2017 a distanza di alcuni anni da quando è accaduto il fatto, ecco che è arrivata la sentenza da parte del giudice il quale ha condannato il medico sopra citato ovvero Giancarlo Strani a sei mesi con l’accusa di esercizio abusivo della professione mentre invece l’ex pornodiva è stata condannata ad un anno di reclusione con l’accusa di tentata truffa.

In realtà proprio Cicciolina, nel corso dei mesi scorsi, ha più volte negato il suo coinvolgimento in tale vicenda sostenendo quindi di non aver tentato in nessun modo di imbrogliare l’assicurazione ma nonostante il suo tentativo di proclamarsi innocente è arrivata la condanna nei suoi confronti. E secondo voi davvero la famosa Cicciolina ha provato a truffare l’assicurazione oppure no? E’ giusta la condanna inflitta dal giudice nei suoi confronti?

Cicciolina accusata di tentata truffa: l’ex pornodiva condannata a un anno di carcere ultima modifica: 2017-05-10T05:50:40+00:00 da Manuela Rizzo
Questa notizia è stata letta 183 volte

Altri Post

Commenta anche tu..