25 aprile: la liberazione

25 aprile: la liberazione

25 aprile: liberazione dal nazifascismo; a Napoli, liberazione anche dalla camorra.

A Napoli nel Rione Sanità, a pochi giorni dalla strage nella zona delle Fontanelle,fermerà il corteo organizzato dalla Rete Cittadina “Napoli verso il 25 Aprile”, e invece di fermarsi a Piazza Cavour come di consueto, arriverà fino alla Sanità.

Quale è il messaggio? I cittadini ,tutti ,dei quartieri napoletani vogliono manifestare contro la dittatura delle camorre, come si manifestò il 25 aprile contro il fascismo, non occorrono forze armate e militari per equilibrare i problemi.

“La liberazione dalla Camorra è un’urgenza” affermano gli organizzatori, non a caso il corteo passerà attraverso Forcella e la Sanità, i quartieri più caldi e presi di mira dalla criminalità organizzata, il corteo è formato da : disoccupati, precari, gente perbene, gente onesta, è l’altra Napoli che parla e si fa sentire, per dimostrare che la camorra non l’ha presa, c’è anche la Napoli della solidarietà e dell’accoglienza che è quella che in tutto il mondo fa scuola. Le vittime innocenti, per mano della camorra, devono finire, è questo che Napoli vuole urlare.

Ma abbiamo anche un 25 aprile istituzionale a Napoli.

Il sindaco De Magistris, ha deposto le corone d’alloro alle 10.15 dinanzi al Mausoleo di Posillipo, alle 11 in piazza Carità presso la Stele a Salvo d’Acquisto. A seguire, la consegna delle medaglie della Liberazione.

Tanti gli eventi previsti nel pomeriggio, anche gli sbandieratori a Castel dell’Ovo.

Tutto rimandato per cause di forza maggiore, il meteo.

Gli eventi previsti e non svoltisi oggi, verranno ripetuti il 1° maggio.

 

25 aprile: la liberazione ultima modifica: 2016-04-25T20:22:21+00:00 da Maria A
The following two tabs change content below.
Non sono più giovanissima, ma con un grande gusto per la vita; sono stata dirigente d'azienda; mi occupo di sicurezza sul lavoro; adoro scrivere e leggere; tra le mie grandi passioni il cinema e il teatro. Collaboro con alcune testate online e con agenzie di web content.
Questa notizia è stata letta 412 volte

Altri Post

Commenta anche tu..